Il canto liturgico nella tradizione monastica e il canto gregoriano

Il Canto liturgico è presente nella tradizione monastica fin dalle origini del monachesimo perché presente all’interno del cristianesimo come aspetto rilevante nel servizio di Dio. Il monaco è al servizio di Dio e la sua donazione diventa anche servizio liturgico, canto di lode, offerta viva espressa in vari modi, tra i quali il canto liturgico.  Come siano nati i primi canti cristiani , per chi li consideri soltanto dal lato tecnico, è questione ancora dibattuta: da una parte i canti ebraici, dall’altra i canti greco-romani offrirono ai canti cristiani, fondendosi e compenetrandosi, le basi sulle quali ulteriormente si svilupparono.

Continua a leggere

Annunci

Il canto gregoriano

Canto-Gregoriano-LibriNel corso del Medioevo, con la ripresa dei riti e delle cerimonie religiose cristiane, fiorì l’attenzione per la musica da parte della Chiesa. Alla diffusione del repertorio dei canti sacri, arricchitosi notevolmente, contribuì il benedettino Gregorio Magno, poi papa Gregorio. Egli promosse la realizzazione dell’“Antifonario”, una grande raccolta di canti sacri cristiani in lingua latina, scelti dalla Chiesa di Roma per essere eseguiti durante le funzioni religiose. Dal nome di Gregorio questi canti furono chiamati gregoriani, termine che comprende la produzione musicale che va dai primi anni di diffusione del Cristianesimo sino all’anno 1000 circa.

Continua a leggere